CELEBRATA L’ULTIMA CENA

 


 

Mentre la pasqua cattolica si incalza, la comunità tarantina dei Testimoni di Geova ha celebrato, lunedì 14 aprile (giorno corrispondente al 14 Nisan del calendario ebraico - plenilunio) la Commemorazione della morte di Gesù, la riunione più importante per questa confessione religiosa. La circoscrizione ‘Puglia 9’ con i suoi 1.680 attivi evangelizzatori disseminati nelle 20 comunità di Taranto e provincia ha registrato una nutrita partecipazione di 3.026 presenti tra Testimoni, parenti simpatizzanti, e curiosi. La ricorrenza, a ragione del sovraffollamento delle Sale del Regno, si è svolta anche presso il PalaMazzola - via Cesare Battisti 269 a Taranto. In provincia anche presso, l’Appia Palace Hotel di Massafra, l’Hotel Rudy di Castellaneta, l’Hotel San Michele di Martina Franca e al cinema Metropolitan di Ginosa. Tutti i presenti hanno ascoltato con una compostezza esemplare e Bibbia alla mano il discorso intitolato: “Mostriamo riconoscenza per quello che Cristo ha fatto per noi”. La conferenza ha evidenziato le motivazioni di questo gesto amorevole da parte di Dio e l’importanza che assume per [tutti] la morte di Gesù Cristo. A seguire c’è stato il passaggio mano a mano fra tutti i presenti di pane non lievitato e vino rosso, simboli del corpo e del sangue di Cristo. La Commemorazione, è stata preceduta da una estesa campagna di distribuzione casa per casa di un invito scritto, che ha visto coinvolti i Testimoni di tutte le età. Domenica 27 aprile c.a. in tutte le Sale del Regno del mondo verrà presentato un discorso biblico intitolato: “Perché mai un Dio amorevole permette il male?”. Incoraggiamo cordialmente tutti a partecipare a questo importante evento.  


le notizie